Fuori Comune

Passeggiando nei dintorni di Guardiagrele


Guardiagrele è uno dei borghi medievali più caratteristici e intatti di tutto l’Abruzzo. Ricco di storia e di cultura, è molto conosciuta e apprezzata per l’Artigianato locale che rappresenta ancora un’importante fetta dell’economia locale.

Di Guardiagrele è il famoso poeta dialettale Modesto Della Porta, un riferimento per il vernacolo locale. Conosciutissima e apprezzata in tutto il mondo è la famosa “Presentosa” un gioiello di manifattura locale con l’incisione di una donna, dono che il pretendente regalava alla fanciulla che aveva scelto di sposare.

Da un punto di vista gastronomico, Guardiagrele è apprezzata per i suoi insaccati e la carne saporita, proveniente da allevamenti a KM 0, che ne garantiscono genuinità e sapore. Non meno importante è il dolce tipico locale, le famose “Sise delle Monache”, un bignè doppio farcito di crema pasticcera che, dalla forma, ricorda appunto un seno prosperoso attribuito alle monache del paese.


Fuori Comune

Il Museo permanente della Mostra dell'artigianato artistico abruzzese è composto da otto sale e il salone dei concorsi allestiti con il meglio dell'artigianato-arte d'Abruzzo, un patrimonio acquisito in oltre quattro decenni di premi-acquisto.
Si compone di opere artisticamente rilevanti che hanno ottenuto riconoscimenti nell'ambito di manifestazioni artigiane e artistiche o che, più semplicemente, evidenziano o ripercorrono, un periodo storico particolare della cultura artigiana in Abruzzo.

Il Belvedere è una balaustra che si affaccia su un panorama montano di straordinaria bellezza, unico nella zona dove poter vedere scorci boschivi e piccoli borghi medievali arroccati.


Nota originariamente come Porta della Fiera, la Porta di San Giovanni fu ricostruita nel 1841 nelle forme attuali. La struttura, articolata intorno ad un arco a tutto sesto, presenta un paramento regolare in pietra solo sulla facciata esterna. Sulla sommità è collocato un fastigio con uno stemma e un'iscrizione che ricorda la data di inaugurazione della strada.

Il Museo archeologico Ferrari ospita in sei sale i corredi funerari databili tra il IX ed il III secolo a.C. rinvenuti nella necropoli di Còmino. La visita guidata, gratuita, dura mediamente 45 minuti.

La collegiata di Santa Maria Maggiore è il duomo di Guardiagrele, in provincia di Chieti. Presenta una struttura complessa, frutto del susseguirsi delle fasi costruttive nei secoli. È caratterizzata da un'elegante facciata in pietra della Majella che procurò alla città la definizione di "città di pietra" da Gabriele D'Annunzio ne Il trionfo della morte, in cui è incorporata una massiccia torre campanaria che domina il prospetto.